BANDO VOUCHER PER SERVIZI CONCILIATIVI

Conciliare lavoro e famiglia, come tutti ben sappiamo, è un'impresa ardua. 18 mesi fa, il Comune di Crema – capofila di una cordata di imprese fra cui il Consorzio Arcobaleno, alcune cooperative sociali del territorio, Comunità Sociale Cremasca e l'ASST di Crema – ha dato il via a “In. Tempo”, un progetto sperimentale per il sostegno delle politiche conciliative che è divenuto ben presto una solida realtà.
Ai dipendenti delle aziende che fanno parte di quella che è stata definita “l'alleanza” di imprese promotrici, “In. Tempo” mette a disposizione una serie di servizi a tariffa agevolata che vanno dal baby sitting alla stireria, fino al maggiordomo aziendale – ovvero una persona disponibile a sbrigare piccole commissioni – e alle pulizie straordinarie.
Dopo una prima fase di rodaggio – e di successo fra i lavoratori e le aziende – è stato realizzato un portale web (www.periltuotempo.it), una sorta di vero e proprio sito e-commerce destinato sia ad agevolare chi già usufruiva dei servizi, sia ad allargare l'offerta e l'opportunità ad altre imprese del territorio cremasco e ai loro lavoratori. Grazie a questo strumento e all'efficienza e qualità del servizio, al nucleo iniziale si sono aggiunte “all'alleanza” altre 9 imprese private e 2 a partecipazione pubblica.
“Il progetto 'In. Tempo', con questo bando, entra nella fase finale della sua sperimentazione che è già un successo”, è il commento entusiasta del sindaco di Crema, Stefania Bonaldi. “Grazie al finanziamento regionale che ha sostenuto la fase di start up, fino al 18 novembre tutti i lavoratori e lavoratrici delle aziende del distretto cremasco potranno presentare domanda per avere un voucher da spendere nei servizi offerti dal portale. Il valore di quanto messo a bando è di 20.000 euro: risorse importanti per sostenere le famiglie nel difficile compito di incastrare i vincoli dell'occupazione con le esigenze della vita familiare.”
Fino al 18 novembre, infatti, sarà possibile presentare domanda presso l'Ufficio Protocollo del Comune per richiedere l'assegnazione di un voucher del valore massimo di 200 euro da spendere per acquistare i servizi di conciliazione messi a disposizione.
Potranno aderire tutte le persone che lavorano nelle aziende presenti nei Comuni del distretto cremasco, ma anche semplici residenti: se in possesso di un contratto da lavoro dipendente, questo dovrà essere di almeno 25 ore settimana; se collaboratori, invece, sarà sufficiente l'iscrizione alla Gestione Separa dell'INPS o ad altra Cassa. Il bando prevede la formazione di una graduatoria di merito per l'assegnazione delle agevolazioni i cui criteri vanno dalla composizione del nucleo famigliare, alla z di persone con particolari esigenze di cura fino al livello dell'indicatore socio economico ISEE. Il bando può essere consultato sul sito internet del Comune dove è anche possibile scaricare la modulistica necessaria alla domanda.
(Negli allegati: il bando e la modulistica)