È SCOMPARSO DON MARIO VAILATI

Don Mario Vailati è tornato alla casa del Padre oggi pomeriggio, attorno alle 16.30. Un sacerdote sulla croce, come il Signore Gesù.
Fin da giovane prete è stato colpito da una grave malattia alle ossa che l'ha costretto a mesi e mesi di ricovero presso l'ospedale Elioterapico Codivilla di Cortina D'Ampezzo, dove tornerà ogni anno per le cure elioterapiche. La malattia non l'ha mai abbandonato per l'intera sua lunga esistenza, permettendogli di dare una grande testimonianza di coraggio e di fede nel vivere la sofferenza come offerta di se stesso a Dio.
Nato il giorno dell'Immacolata (8 dicembre) del 1925 in via Mazzini a Crema, è stato ordinato sacerdote il 16 aprile 1949. Ha svolto il servizio di coadiutore presso la parrocchia di San Benedetto dal 1949 al 1954. Poi il trasferimento a Roma per gli studi. Ha frequentato – dal 1954 al 1957 – la Pontificia Università Gregoriana dove ha conseguito la Licenza in Storia Ecclesiastica.
È arrivata poi, prepotente, la malattia che gli ha bloccato ogni possibilità di studio o di impegno pastorale. Il suo servizio principale lo ha svolto nell'insegnamento: nello studio teologico del seminario di Crema prima e poi di Lodi-Crema (dal 1957 al 1993), formando generazioni di sacerdoti all'amore verso i Padri e verso la Chiesa.
Nel contempo ha insegnato anche Religione nelle scuole superiori statali.
Dal 1971 al 1980 è stato delegato per le Religiose e dal 1979 al 2003 rettore della Chiesa cittadina di San Giovanni Battista.
Lo ricordiamo come un uomo colto, appassionato di numerose tematiche, in particolare quelle riguardanti la Storia della Chiesa tra l'Ottocento e il Novecento. Un sacerdote zelante, un carattere gioviale, in grado di intessere un numero infinito di amicizie, con i suoi alunni e le sue alunne con i quali teneva rapporti epistolari.
Ha vissuto gli ultimi anni bloccato in un letto, immerso costantemente nella preghiera. Non aveva più nemmeno la forza di parlare, ma salutava chiunque con un grande sorriso.
Quel sorriso accompagnerà tutti coloro che gli hanno voluto bene e hanno avuto la fortuna di godere della sua amicizia e del suo sapiente consiglio.
I funerali si svolgeranno martedì 25 ottobre 2016 alle ore 14.30 nella chiesa di San Benedetto in Crema.
Ai parenti le nostre sentite condoglianze.
LA SALMA SARÀ COMPOSTA NELLA CHIESA CITTADINA DI SANT'ANTONIO