CAPERGNANICA-DROGA MAROCCHINO IN MANETTE

I Carabinieri della stazione di Bagnolo C.sco nella serata di ieri, martedì 18 ottobre, hanno arrestato un marocchino per detenzione ai fini di spaccio di droga. Il fermo è avvenuto a Capergnanica ad opera di una pattuglia intenta ad effettuare un servizio mirato contro i reati predatori. L'attenzione dei militari è stata però attirata dal transito di una Fiat Idea al cui interno due giovani alla vista dell'autoradio cercavano di coprirsi il volto. La cosa non sfuggiva ai cc che procedevano all'identificazione di conducente e passeggero.
“Il veicolo – spiega il maggiore Giancarlo Carraro – risultava di proprietà di un 42 enne di Spino d'Adda con problemi di tossicodipendenza, mentre il passeggero risultava essere un marocchino36 enne domiciliato a Settala (Mi) con diversi precedenti penali per reati concernenti il traffico di stupefacenti. All'esito positivo del controllo al terminale, i militari decidevano di procedere alla perquisizione personale dei due estendendola anche al veicolo. In tasca del marocchino venivano rinvenuti due involucri di cellophane contenenti sette dosi di cocaina e sette dosi di eroina, nonché 885 euro in banconote da vario taglio. A.J., celibe, nullafacente, veniva dichiarato in stato di arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, mentre il suo accompagnatore verrà deferito per concorso nella detenzione di sostanze stupefacenti”.
Trattenuto presso la camera di sicurezza del Comando compagnia dell'Arma di Crema, l'arrestato è comparso questa mattina davanti al giudice per il processo conclusosi con la convalida dell'arresto.