CREMA – ARSENALE IN CASA, DENUNCIATO

I Carabinieri della stazione di Crema nel pomeriggio di ieri, domenica 16 ottobre, hanno deferito un giovane cremasco per detenzione illegale di armi. Il tutto a seguito di un sopralluogo presso l'abitazione del giovane successiva ad una segnalazione secondo la quale l'uomo avrebbe minacciato la ex fidanzata.
“Il giovane 27 enne, celibe, operaio – spiega il maggiore dei Carabinieri Giancarlo Carraro – era già stato deferito in passato per maltrattamenti nei confronti della madre ma recentemente iaveva manifestato il suo carattere irascibile anche nei confronti della ex fidanzata. I Carabinieri di Crema erano stati allertati da alcuni parenti sul contenuto di alcune frasi minacciose che lo stesso aveva rivolto in loro presenza all'indirizzo della ex. Per tale ragione immediatamente i militari sono intervenuti e hanno eseguito una perquisizione locale presso l'abitazione del cremasco, rinvenendo un arsenale costituito da due katane affilate, una balestra, 5 shuriken (lame affilate arrotondate) nonché diversi coltelli e pugnali ed un nunchaku”.
Il tutto è stato sequestrato e G.T., queste le iniziali fornite, è stato deferito per detenzione illegale di armi alla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Cremona.
“Si fa presente – conclude Carraro – che tutte le armi bianche anche se di libera vendita vanno denunciate presso i Comandi dell'Arma/Commissariati di P.d.S. entro 48 ore dall'acquisto, soprattutto se le lame vengono successivamente affilate rendendole offensive”.