CREMASCO-TORNA IN ITALIA, FINISCE DENTRO

Rientra dalla Germania, dove si era trasferito per lavoro, e finisce in cella per scontare una condanna. È il martedì da dimenticare di un 30enne di Vaiano Cremasco controllato dai Carabinieri di Bagnolo nell'ambito dei servizi di perlustrazione del territorio.
Nell'estate del 2014 il Cremasco era stato fermato e deferito alla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Cremona “in quanto trovato a Crema in possesso di alcuni arnesi atti allo scasso – spiega il Maggiore Giancarlo Carraro -. D.N. 30 enne coniugato, artigiano, con precedenti penali di varia natura, da quel momento si era trasferito per lavoro in Germania ove era rimasto per oltre due anni. Rientrato da alcuni giorni in Italia è stato controllato a Vaiano C.sco da una. Dal controllo al terminale a suo carico, nel frattempo, era stato inserito un ordine di carcerazione per una condanna a sei mesi di reclusione per la denuncia di cui sopra. Non essendo in Italia, in quel periodo, non aveva chiesto i benefici di legge e quindi la possibilità di adire ad una misura alternativa alla carcerazione”.
D.N. è stato così dichiarato in arresto e tradotto in carcere per l'espiazione della pena.