CREMA – ARTE PER LA TERRA REATINA

“Arte per la terra reatina”. Due associazioni cremasche insieme per la solidarietà: si tratta del Circolo delle Muse e di CreArt, che raggruppa 29 artisti cremaschi e che presto potrebbe diventare una nuova realtà cremasca.
Il Circolo delle Muse aprirà ufficialmente la propria stagione 2016-17 sabato 15 ottobre alle ore 21 in Sala Da Cemmo con l'ormai consueto concerto inaugurale affidato, come è tradizione, a giovani strumentisti del territorio: protagonisti dell'evento saranno quest'anno i ragazzi della Soncino Percussion Academy, che hanno già collaborato quest'estate per il Festival lirico. I giovani musicisti hanno spontaneamente deciso di offrire l'intero cachet in favore delle popolazioni terremotate, mentre gli organizzatori devolveranno in beneficenza l'incasso della serata (biglietti 10 euro, 5 per ragazzi fino a 18 anni).
L'iniziativa solidale ha trovato anche un corrispondente nel campo artistico figurativo. Infatti il venerdì successivo, sempre alle 21 in Sala Da Cemmo, si terrà l'asta di beneficenza pro-terremotati organizzata da CreArt: il ricavato del concerto e dell'asta saranno uniti in un'unica offerta. Mentre il Circolo delle Muse è ben noto in città per i suoi eventi, nel caso di CreArt è intervenuto il pittore Bruno Scarpini che ha ideato la proposta. “Siamo un gruppo di 29 artisti cremaschi, molto toccati dagli avvenimenti del 24 agosto scorso. Abbiamo deciso di donare opere scultoree e pittoriche da mettere all'asta per raccogliere fondi”. Battitori saranno Barbara Boffelli e Gianluca Savoldi.
In conferenza sono intervenuti il sindaco Bonaldi, l'assessore Vailati, il m° Giordano Formenti, il già citato Scarpini ed Elisabetta Rotta Gentile che ha assicurato come “faremo direttamente il versamento nelle casse del Comune prescelto per la beneficenza per evitare dispersioni”. Non resta che partecipare con generosità alle due iniziative