SPINO – DROGA, DUE GIOVANI IN MANETTE

I Carabinieri del nucleo Radiomobile nella serata di venerdì 30 settembre hanno tratto in arresto due giovani per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Fermo avvenuto durante un servizio specifico di controlli tesi a sventare l'organizzazione di una rave party nel Cremasco.
“Nei giorni scorsi – spiega il maggiore Giancarlo Carraro, al comando della Compagnia dell'Arma di Crema – attraverso alcune fonti confidenziali, gli investigatori del Nucleo Operativo erano venuti a conoscenza che in un terreno periferico di un Comune cremasco nel fine settimana si sarebbe tenuto un rave party. Al fine di scongiurare tale evenienza, che solitamente attrae diverse centinaia di giovani che abusano di sostanze illecite, mettendo seriamente a repentaglio la propria incolumità psico-fisica, nella serata di venerdì e sino alla mattinata di sabato è stato predisposto uno straordinario controllo del territorio”.
Nell'ambito di questo servizio intorno alle 20.30 una pattuglia dei Cc nel transitare lungo la Paullese, in territorio comunale di Spino d'Adda, incrociava una Volkswagen Gollf a bordo della quale si trovavano due giovani che alla vista della pattuglia deceleravano bruscamente. Insospettiti i militari decidevano di fermare e controllare il mezzo.
I due incensurati sono stati dichiarati in arresto per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Processati per direttissima sono stati condannati a un anno e sei mesi e sono stati rimessi in libertà.
Per la cronaca il rave party non si è svolto. Forse il fermo dei due giovani ha messo in allerta altri ragazzi.