ACCORDO REGIONE-RFI ENTRO FINE ANNO

Regione Lombardia sembra finalmente decisa ad arrivare a stipulare l'accordo quadro con Rfi per lo sviluppo dei servizi ferroviari entro il prossimo 31 dicembre. Ad affermarlo è stato l'assessore alla partita Alessandro Sorte, stamane in Aula, rispondendo all'interrogazione presentata dal Pd e Patto civico, nella quale si evidenziava come, a differenza della maggior parte delle regioni italiane, la Lombardia ancora non abbia proceduto alla definizione di un tale accordo con Rete Ferroviaria Italiana, la società del Gruppo Ferrovie dello Stato cui è attribuito il ruolo pubblico di Gestore dell'infrastruttura.
“Ci segniamo la data e verificheremo che alle parole seguano i fatti”, hanno commentato i consiglieri Agostino Alloni e Jacopo Scandella, del gruppo consiliare del Partito Democratico in Regione.
“Ci siamo fatti portavoce delle istanze del quadrante della Lombardia orientale (Bergamo-Brescia- Cremona-Mantova)”, puntualizzano. “A fronte di una mobilità interna crescente e delle pesanti criticità che si registrano sia sotto il profilo qualitativo che quantitativo, con materiale rotabile circolante scadente e vetusto, l'accordo quadro – spiegano – rappresenta uno strumento utile anche perché consente di individuare le priorità di investimento.”
Ci auguriamo quindi che davvero finalmente la Regione proceda a una sua stipula. E ci riserviamo – ribadiscono – di valutare se i contenuti dell'accordo e anche del protocollo di intesa collaterale, annunciato dall'assessore Sorte, rispondano effettivamente alle esigenze di miglioramento e riqualificazione della mobilità ferroviaria. Soprattutto per quanto riguarda la Lombardia orientale, che versa in una condizione particolarmente disastrosa.”