CASTELGABBIANO – LA FUGA DURA POCO

I carabinieri dell'Aliquota Radiomobile nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 30 agosto, hanno intercettato in Castel Gabbiano un'utilitaria il cui conducente non si arrestava all'alt. La fuga durava poco in quanto l'automobilista usciva di strada. Sul veicolo è stato rinvenuto stupefacente.
L'episodio si è verificato ieri quando i Carabinieri, passando per Castel Gabbiano, hanno scorto una Lancia Y con a bordo un giovane straniero che procedeva con andatura sospetta. “I militari – spiega il capitano dell'Arma di Crema, Giancarlo Carraro – decidevano di procedere al controllo del mezzo ma chi si trovava al volante anziché arrestare la marcia, premeva sull'acceleratore fuggendo in direzione del Comune di Mozzanica. Ne scaturiva un inseguimento che terminava nel centro bergamasco con una fuoriuscita stradale da parte dello straniero che a causa dell'elevata velocità perdeva il controllo dell'utilitaria andando a finire dentro a una roggia. Il fuggiasco usciva dall'abitacolo e si dileguava a piedi nella boscaglia, riuscendo a far perdere le proprie tracce. All'interno dell'auto, risultata di proprietà di un pregiudicato prestanome dimorante a Milano intestatario di diverse decine di veicoli, si rinvenivano tre dosi di cocaina (sequestrate). Il mezzo veniva recuperato e sottoposto ai rilievi tecnici da parte dei carabinieri del Nucleo Operativo i cui esiti verranno inviati al RIS di Parma.