CREMA-SALE SULLA GRU, PAURA AI SABBIONI

Sale su una gru per protestare contro il mancato pagamento delle sue spettanze. Attimi di paura ieri pomeriggio nel cantiere edile di via Caprotti, nel quartiere dei Sabbioni, già al centro di attenzione negli scorsi mesi per una presunta realizzazione difforme dalle autorizzazioni comunali concesse. Un artigiano egiziano 35enne non voleva gettarsi nel vuoto ma far presente la sua situazione.
L'uomo, salito sul braccio della macchina operatrice, ha iniziato ad urlare richiamando l'attenzione dei passanti. In pochi istanti sul posto sono stati fatti confluire Vigili del Fuoco, 118 e agenti del Commissariato. L'uomo ha accettato di scendere dopo circa un'ora chiarendo che non voleva gettarsi nel vuoto ma far presente il sul disagio. Ha lamentato di dover ricevere 4mila euro per lavori da lui eseguiti nel cantiere.
Visitato dai medici è stato trasferito presso gli uffici della Polizia di via Macallé per chiarire i contorni della vicenda.