CREMA – JAZZ ART FESTIVAL

Dopo la magica esibizione del duo composto da Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura, che martedì 12 luglio hanno inaugurato la seconda edizione del Crema Jazz Art Festival, nel weekend sono in programma altri tre imperdibili concerti della rassegna organizzata dall'associazione Non Solo Jazz in collaborazione con l'etichetta Jazzy Records e con il Comune di Crema. In particolare, venerdì 15 luglio, nella bellissima cornice di Piazza Duomo (ore 21; ingresso libero), sarà di scena il Cinzia Roncelli quintet feat. Max Ionata: la formazione guidata dalla vocalist milanese presenterà “So in Love”, un progetto dedicato alla musica del grande compositore americano Cole Porter, considerato uno dei padri del musical americano (insieme a George Gershwin, Irving Berlin, Jerome Kern e la coppia Rodgers&Hart).
Il repertorio, una selezione dei classici più amati di tutta la sua opera (e “So in Love” è una fra questi), è stato selezionato e arrangiato da una delle figure maggiormente rappresentative del jazz italiano, il pianista e compositore Giovanni Mazzarino, che con Cinzia Roncelli collabora da alcuni anni.
Cinzia Roncelli ha realizzato due album a suo nome: “My Shining Hour”, pubblicato nel 2009, e il più recente “Willow: a Jazz Suite”, uscito per l'etichetta Jazzy Records in allegato a Musica Jazz, la rivista più longeva del jazz italiano.
Interprete intensa e raffinata, Cinzia Roncelli ha scelto per questo progetto di farsi accompagnare e supportare dal pianista e compositore Giovanni Mazzarino (che è anche il direttore artistico della manifestazione cremasca), Marco Micheli (contrabbasso), Nicola Angelucci (batteria) e Max Ionata (sax tenore), una delle stelle più luminose del jazz italiano.
Come nel 2015, anche quest'anno il Crema Jazz Art Festival intende esplorare il jazz come forma d'arte universale, in grado di esprimersi grazie a una molteplicità di linguaggi, in primis ovviamente la musica, ma senza trascurare le altre forme espressive, a cominciare dall'arte figurativa. >BR>
Dopo i live del duo Paolo Fresu-Daniele Di Bonaventura e del quintetto di Cinzia Roncelli, nei prossimi giorni si concentreranno gli altri due concerti più attesi del festival: sempre in Piazza Duomo (ore 21; ingresso libero) sabato 16 tutti i riflettori saranno puntati sul trio dello strepitoso pianista statunitense Johnny O'Neal, mentre domenica 17 luglio l'evento di chiusura sarà affidato al quartetto di Rosario Bonaccorso, uno dei più apprezzati contrabbassisti italiani, che presenterà al pubblico cremasco “Viaggiando”, il suo ultimo progetto. Accanto a Rosario Bonaccorso ci saranno Roberto Taufic (chitarra), Javier Girotto (sax) e Dino Rubino (tromba e flicorno).