LA POPOLARE PER IL DUOMO

“Abbiamo mantenuto la promessa e ci fa piacere consegnare a lei questa somma per la cattedrale in quanto sappiamo che ha molta cura dei beni culturali del nostro territorio”. Ha esordito così, il dott. Giorgio Olmo, presidente dell'Associazione Popolare Crema per il Territorio, consegnando questa mattina, in episcopio al vescovo Oscar, un assegno di 50.000 Euro come contributo ad estinguere il debito accumulato per i restauri della cattedrale.
È già stato notevole anche negli anni scorsi il contributo dell'Associazione Popolare a favore dei restauri del duomo, grazie al suo obiettivo di sostenere importanti operazioni socio-culturali del Cremasco. L'impegno con il Vescovo era stato quello di non dimenticarsi della cattedrale anche nei prossimi anni e per il 2016 la promessa è stata mantenuta, come appunto ha sottolineato Giorgio Olmo.
In delegazione da mons. Cantoni sono saliti questa mattina alle ore 10, il presidente dell'Associazione, i consiglieri Nino Caizzi e Luciano Persico, nonché il funzionario della Banca Popolare Piero Ferrari, “per sottolineare – come ha detto Olmo – l'impegno non solo dell'Associazione, ma anche della banca nei confronti della Chiesa di Crema.”
Il vescovo ha ringraziato sentitamente l'Associazione sottolineando “la costante attenzione ogni volta rinnovata, a conferma degli obiettivi di socialità dell'Associazione stessa. Dando un ulteriore contributo per i restauri della cattedrale – ha aggiunto – voi fate un grande servizio a tutta la società civile, oltre che religiosa, perché la cattedrale è un bene per tutta la città.” E lo conferma il notevole numero di turisti che la visitano restando meravigliati della sua bellezza.
Il vescovo Oscar ha anche ricordato che a breve verrà pubblicato un volume sulla cattedrale che illustrerà i restauri avvenuti oltre che aggiornare su tutte le opere d'arte ivi contenute e offrire una lettura spirituale dell'architettura e delle presenze artistiche. Il volume sarà edito dalla Libreria Editrice Vaticana.