AGNADELLO-INCIDENTE, MUORE UNA 17ENNE

Tragedia lunedì sera ad Agnadello, all'incrocio sulla Bergamina che conduce alla zona industriale del paese. Una 16enne di Vailate, A.L., è stata investita e uccisa da un'auto, una Ford Fiesta condotta da un 19enne di Trescore Cremasco che è stato in seguito arrestato per omicidio stradale.
Il sinistro mortale si è verificato alle 22.30. Stando alle prime ricostruzioni dell'accaduto la giovane si trovava in sella alla sua bicicletta in compagnia di alcuni amici. Il gruppetto si stava probabilmente accingendo ad attraversare la strada non avvedendosi del sopraggiungere dell'auto da Pandino con direzione Arzago d'Adda.
L'impatto è stato inevitabile quanto violento. La ragazzina ha sbattuto contro il parabrezza ed è stata sbalzata sull'asfalto a 45 metri di distanza. La bicicletta è stata rinvenuta a 40 metri dalla vettura. Immediatamente sono stati allertati i soccorsi ma al loro arrivo i sanitari del 118 dopo aver tentato vanamente di rianimare la giovanissima ne hanno dovuto constatare il decesso. Sotto shock il conducente della vettura che è stato trasferito in ospedale “per i previsti prelievi ematici – spiega il capitano dei Cc di Crema Giancarlo Carraro – al termine dei quali è stato dichiarato in stato di arresto in applicazione della nuova normativa sull'omicidio stradale e su disposizione della Procura di Cremona messo in regime di arresti domiciliari”.
L'autovettura e la bicicletta, al termine degli accertamenti planimetrici eseguiti dal personale del nucleo Radiomobile dei Cc prontamente intervenuto, sono state poste sotto sequestro.