FESTA DEL VOLONTARIATO

La bella giornata di sole ha sicuramente contribuito, l'altro ieri, al successo della sedicesima Festa del Volontariato di Crema e del Cremasco.
Altrettanto splendida e apprezzata è risultata la nuova location – i giardini di Porta Serio – con spazi più ampi, rispetto a piazza Duomo, a disposizione sia degli stand sia per gli eventi e le molteplici proposte di intrattenimento da parte delle 46 associazioni partecipanti.
La manifestazione ha richiamato, dalle 10 alle 19, un gran numero di cittadini nel lussureggiante scenario verde a ridosso di piazzale Rimembranze, che han potuto anche godere della frescura del luogo.
Organizzata dal Cisvol di Cremona e dal Forum del Terzo Settore – con la preziosa collaborazione dell'Associazione Popolare Crema per il territorio e della Banca Popolare, che per il secondo anno di fila ha confermato la joint venture con il mondo del volontariato cremasco – la festa è stata anche un momento di riflessione sull'importanza del non profit anche nel tessuto sociale locale. Che conta oltre 400 associazioni nel distretto, che stanno seguendo con attenzione quello che sta avvenendo nel mondo del volontariato a seguito della promulgazione della legge sul riordino del terzo settore. Un lavoro che sta coinvolgendo associazioni e centri servizi per il volontariato lombardi, come ha ricordato dopo il taglio del nastro il presidente del Cisvol Cremona, Giorgio Reali.
Al momento inaugurale erano presenti anche il sindaco di Crema Stefania Bonaldi, gli onorevoli Cinzia Fontana e Franco Bordo, il consigliere regionale Agostino Alloni, la portavoce del Forum Maria Grazia Donida e i rappresentanti della Banca Popolare.
La giornata è stata allietata da una serie di momenti musicali organizzati dalle scuole e dalle associazioni del territorio.