BOLZONE – FESTA DI SANT'ANTONIO

Bolzone in festa per l'annuale e sentita celebrazione in onore di sant'Antonio di Padova, che si tiene presso l'omonima chiesetta che sorge lungo la roggia, a ridosso della ciclabile per Capergnanica. Il tema scelto stavolta è “Sant'Antonio testimone della misericordia”: un titolo non casuale, che s'inserisce nell'Anno Giubilare che stiamo vivendo.
Come spiegano nel pieghevole preparato per la festa il parroco don Franco Crotti e i sacerdoti dell'Unità pastorale ripaltese, sant'Antonio ha testimoniato la misericordia in quanto, educato dalla madre alle virtù cristiane, ha avuto carità e cura per i poveri. “Ciò che caratterizzò tutte le scelte di Antonio – scrivono don Franco e i sacerdoti – fu il desiderio di testimoniare agli uomini l'amore e la misericordia di Dio. Stimato da tutti, mantenne viva l'umiltà, sia che predicasse sia nel servizio costante ai fratelli. Così si esprimeva: 'L'umiltà è la radice di tutte le virtù'. L'umiltà permette di accogliere l'amore di Dio e farlo fruttare nella nostra vita, tenendoci uniti a Lui e capaci di esserne riflesso”.
Da qui l'invito, oggi: “Se è doveroso rendere onore a sant'Antonio attraverso la festa – rimarcano i preti ripaltesi – l'onore più grande sarà certamente aprire il nostro cuore alla misericordia di Dio per cercare di essere per quanto possiamo, come ci chiede il Vangelo, misericordiosi come il Padre”.
Animate da questa intenzione, persone generose di Bolzone hanno programmato l'edizione 2016 della tradizionale festa di sant'Antonio di Padova, che richiama sempre devoti da tutta la zona. Il primo appuntamento s'è svolto la sera di lunedì 13 giugno, giorno in cui la liturgia celebra il Santo: alle ore 20.30, presso la chiesetta, la santa Messa celebrata da don Mario Pavesi, parroco di Bagnolo Cremasco, seguita dalla processione. Dopo la funzione religiosa, la distribuzione del “Pane del Santo”, l'intrattenimento musicale e la degustazione di torte casalinghe, oltre al sorteggio della sottoscrizione a premi.
Martedì 14 giugno, sempre alle ore 20.30, la santa Messa a suffragio di tutti i defunti.