PRIMA SERATA FESTIVAL GHISLANDI

Riuscitissima prima serata del 33° Festival Pianistico Internazionale “Mario Ghislandi”, domenica sera presso l'auditorium Bruno Manenti.
Protagonista la ventunenne Elisa Rumici che ha eseguito, nella prima parte musiche di Chopin, Schumann e Rachmaninov.
Nella seconda parte è consistita la grande novità di quest'anno. La giovane pianista è stata infatti affiancata da una compagine orchestrale del Conservatorio statale di musica “Arrigo Pedrollo” di Vicenza, diretta dal maestro Roberto Solci. È stato eseguito il Concerto per Pianoforte e Orchestra n.9 in Mib K.271 “Jeunehomme”.
Un grande grazie al maestro Solci che ha reso possibile questa bella collaborazione tra il Festival Cremasco e il Conservatorio vicentino.
Un grazie ad Aldo Ghislandi.
Un grazie anche agli sponsor: Associazione Popolare Crema per il Territorio, COIM, Il Nuovo Torrazzo, Lions Club Crema Gerundo (Presidente dott.ssa Piera Buzzella e soci).

Elisa Rumici
Nata nel 1995, ha iniziato lo studio del pianoforte a 6 anni sotto la guida della prof.ssa Maria Cristina Sgura. Iscritta nel 2008 al Conservatorio “J. Tomadini” di Udine nella classe della prof.ssa Maria Grazia Cabai ha, nel giugno del 2013, brillantemente superato l'esame di diploma con il massimo dei voti. Attualmente frequenta il corso superiore di perfezionamento pianistico con il M° Roberto Plano presso l'Accademia Musicale Varesina e il biennio presso il conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza nella classe del M° Riccardo Zadra. Ha partecipato come allieva effettiva a masterclass con i maestri M. Mika, D. Rivera, P. Gulda, G. Campaner, M. Lukás, L. Howard, R. Risaliti, A. Lucchesini, R. Plano, N. Carusi, B. Berman, J. Kanno, C. Elton, B. Lupo e ha approfondito l'interpretazione del repertorio barocco con la clavicembalista P. Marisaldi . Nel 2005 ha partecipato all'esecuzione della colonna sonora del documentario “Foibe. Il dramma dei deportati e scomparsi” prodotto dall'A.N.V.G.D e proiettato alla 71ma mostra del Cinema di Venezia. Nel 2006 ha tenuto un concerto a Paularo (UD), nell'ambito della rassegna “Mozart Crisostumus 2006” organizzata dalla “Mozartina” e dal locale Gruppo di promozione musicale. Nel 2008 ha tenuto un concerto a Dignano d'Istria in Croazia, dove ha eseguito la versione a quattro mani del Concertino per pianoforte e Orchestra da Camera del Maestro Luigi Donorà a lei dedicato; ha inoltre partecipato alla rassegna “Una tastiera per i giovani”, a Paularo (UD) dedicati all'esecuzione integrale delle sonate di Beethoven. Nel 2009, ha tenuto un concerto a Padova presso l'Auditorium San Gaetano. Ha partecipato a varie edizioni della Maratona “Telethon” “24 ore di note” a Udine presso la Loggia del Lionello, organizzata dal Conservatorio di Udine e come pianista e lettrice alla conferenza per “Il giorno del ricordo” al “Circolo dei lettori” di Torino. Nel novembre 2012 è stata apprezzata protagonista di un recital organizzato dall'Istituto Italiano di Cultura di Stoccarda in collaborazione con l'Associazione Artistico-Culturale del Friuli Venezia Giulia presso la sala grande del municipio di Stoccarda e nell'aprile 2013 ha suonato a Isola d'Istria (Slovenia) presso Palazzo Manzioli. Il primo dicembre del 2012 ha vinto a Trieste l'ottava edizione del Premio “Maria Grazia Fabris” in cui i concorrenti sono individuati dai due Conservatori della regione tra i migliori iscritti agli ultimi anni delle rispettive Scuole di pianoforte. Nel novembre 2013 le è stata assegnata la borsa di studio intitolata a Luigi Mari, illustre uomo di cultura, didatta e musicista istriano, destinata annualmente al diplomato in pianoforte più meritevole del Conservatorio di Udine. Nel mese di ottobre 2014 ha preso parte alla rassegna “Donatori di musica” esibendosi presso l'ospedale di Saronno. Successivamente ha tenuto recital e si è esibita alla Fazioli hall di Milano. È stata inoltre scelta per suonare come solista e in duo all'Expo di Milano e come solista presso lo show-room Fazioli sempre all'Expo di Milano e a Malpensa. Nei mese di giugno e settembre 2015 si é esibita presso l'ospedale di Vicenza per la rassegna “Donatori di musica”. Nel mese di agosto 2015 si è esibita a Óbidos in Portogallo e la sua esecuzione è stata registrata e mandata in onda sulla radio di musica classica “Antena 2”. Ha ottenuto numerosi premi in concorsi pianistici nazionali ed internazionali tra i quali: il primo premio assoluto al Concorso Nazionale “Riviera Etrusca” di Piombino, al XII Concorso Pianistico Nazionale “Rospigliosi” di Lamporecchio (PT) e al 10° Concorso internazionale “Musica insieme” a Musile di Piave; il primo premio al Concorso Pianistico Nazionale “Città di Cesenatico”, al Concorso Rospigliosi edizione 2008, nel 2010 al 3° Concorso nazionale Città di Piove di Sacco e al 25° Concorso nazionale J.S. Bach di Sestri Levante; nel 2011 al 6° Concorso Internazionale di Musile di Piave, al 4° Concorso nazionale Città di Piove di Sacco, al concorso “Memorial don Oreste Rosso”, dove ha ottenuto anche una menzione speciale per l'esecuzione di Debussy e al 28° concorso di Albenga nella sezione “premio speciale”; il secondo premio (primo non assegnato) al Concorso internazionale “Città di Gorizia”, al 1° Concorso Internazionale “Linussio” di Tolmezzo (UD), al Concorso Internazionale “Isola del Sole” di Grado (GO) nel 2011, al 7° Concorso nazionale città di Piove di Sacco nel 2012, al 9° concorso internazionale “Musica insieme” a Musile di Piave, dove ha ricevuto la menzione speciale per la sensibilità musicale e al Concorso di “San Donà di Piave” nel 2015; nel 2013 è risultata finalista al 9° concorso internazionale “Euroregione” tenutosi a Udine ed è stata inoltre selezionata tra i migliori quattordici pianisti diplomati per partecipare al premio “Lamberto Brunelli” di Vicenza. Nel 2016 ha inoltre vinto l'audizione “Talenti al Bon” presso il teatro Luigi Bon a Udine. Ha tenuto numerosi concerti in Italia e all'estero (Germania, Croazia, Slovenia, Portogallo).Si è dedicata con successo anche alla musica da camera, ottenendo: dal 2007 in formazione di duo pianistico un primo premio e un primo assoluto in due edizioni del Concorso Rospigliosi di Lamporecchio e nel 2010 il primo premio assoluto al Concorso nazionale Città di Piove di Sacco e al 25° Concorso nazionale J.S. Bach di Sestri Levante, e dal 2010 in duo flauto e pianoforte il secondo premio al Concorso Nazionale Città di Piove di Sacco, nella categoria senza limiti di età. Attualmente studia con i Maestri Stefania Redaelli e Gianluca Saccari, ha tenuto concerti nella formazione di trio con il violoncellista Simone Tieppo e il violinista Massimiliano Tieppo e si è dedicata al repertorio liederistico, partecipando a varie rassegne concertistiche: È molto attiva anche nella formazione di duo pianistico con Gabriele Strata, insieme al quale è stata chiamata a suonare all'Expo di Milano, e con Nicola Pantani, con cui ha tenuto diversi concerti. Nei mesi di aprile e maggio 2016 si è esibita due volte con l'orchestra sotto la direzione del Maestro Roberto Solci. Un posto importante ha la beneficenza, a cui Elisa si dedica sin da quando era piccola tenendo regolarmente numerosi concerti a favore dell' A.G.M.E.N. (Associazione Genitori Malati Emopatici Neoplastici) di Trieste, della “Caritas”, di “Telethon” e dell'associazione “Donatori di musica”. Parallelamente agli studi in conservatorio, Elisa ha frequentato il liceo scientifico conseguendo la maturità nel 2014 con il massimo dei voti.

Roberto Solci
Compositore, Direttore d'orchestra, pianista, musicologo, è docente di Teoria dell'armonia ed Analisi, al Conservatorio di Vicenza, in cui è anche Direttore del Dipartimento di Teoria e Composizione e fa parte del Consiglio Accademico. Diplomato in Pianoforte, Composizione con Bruno Bettinelli e in Direzione d'orchestra, ha una laurea magistrale in Direzione d'orchestra. Dal 1993 al 2001 è stato presentato come il compositore di riferimento, del Ravenna Festival di Riccardo Muti e ha ricevuto i pubblici elogi sia come compositore che come direttore d'orchestra dallo stesso Maestro Muti presente in sala a tutti i suoi spettacoli. Ha avuto l'onore di essere inserito nella pubblicazione celebrativa del Ravenna Festival accanto a direttori d'orchestra di fama mondiale come Muti, Kleiber, Osawa, Boulez, Bertini, Rostropovich, Sinopoli, sir George Solti. Ha composto e diretto due opere liriche: Don Chisciotte e Lucida degli specchi e le sue Sacre rappresentazioni Christus e Sacre Canzoni hanno aperto e concluso il Giubileo del 2000 a Crema. Su commissione del Ravenna Festival, ha composto e diretto, il balletto Adieu a l'Italie con coreografie di Micha van Hoecke e la partecipazione de The Swingle Singers di Londra, che ha conseguito nel 1993 presso il teatro “La Fenice” di Venezia il premio Danza e Danza come miglior balletto moderno dell'anno, insieme a uno Schiaccianoci di Rudolph Nurejev, con sessanta rappresentazioni in Italia e all'estero. Ha curato la parte musicale del balletto Odiessea blu sempre con coreografie di Micha van Hoecke. Nel 1998 ha composto e diretto al Ravenna Festival la Cantata Sacra per Soli, Coro e Orchestra Nove Icone per una Madre in onore di S.S. Papa Giovanni Paolo II, con l'Orchestra sinfonica di Padova e del Veneto. Debutta nel 1995 come direttore d'orchestra di un'opera lirica dirigendo al “Teatro Alighieri” di Ravenna e al “Teatro Verdi” di Pisa l'Orfeo di Claudio Monteverdi, la sua revisione dell'opera è pubblicata dall'Editore RICORDI di Milano. Di Francesco Cavalli ha revisionato e diretto due opere liriche: Ercole amante per la stagione lirica del Teatro “Alighieri” di Ravenna 1977, ed Eliogabalo, in prima rappresentazione mondiale assoluta, per l'inaugurazione, del teatro San Domenico di Crema. Ha revisionato e diretto per la prima volta assoluta alcune parti dell'Opera lirica Cedar di Giovanni Bottesini. Ha registrato diversi CD con SUGAR, Universal, Sarx records; Fine classics e Recording Art, con sue musiche e di Francesco Cavalli, fra cui la prima registrazione mondiale dell'Eliogabalo e la Messa a 8 voci e Magnificat per Solisti, Coro e Orchestra di Francesco Cavalli. In un CD della Sugar-Universal è presente la sua canzone Ballata per Giulietta cantata da Filippa Giordano insieme a musiche anche di Ennio Moricone. Autore di numerosi brani solistici e cameristici è pubblicato dagli editori CASA RICORDI di Milano e UT ORPHEUS di Bologna. Del 2014 e 2015 sono le prime esecuzioni del Concerto per Pianoforte e Orchestra: Concerto in Threee Portraits e i due Concerti per Violino e orchestra: Concerto e Symphony of Memory, eseguiti dal violinista Enrico Balboni a Vicenza.