È MORTO DON BRUNO GINOLI

Questa sera è stato trovato senza vita il parroco di Moscazzano don Bruno Ginoli.
Alle 18, orario della Santa Messa quotidiana, i fedeli aspettavano in chiesa il parroco che non arrivava. Insospettiti, sono andati a cercarlo, hanno suonato il campanello di casa, ma non rispondeva, l'hanno allora cercato in giardino e l'hanno trovato riverso a terra senza vita. Tutta la gente di Moscazzano è rimasta scossa dall'avvenimento. Non c'era nessuno di cui don Bruno non fosse entrato nel cuore, egli era riuscito a conoscere tutti e tutti lo ritenevano come un padre.
Nato a Izano il 24 giugno 1943, don Bruno è stato ordinato sacerdote il 28 giugno 1968, licenziato in Teologia, ha insegnato nella scuola Dante Alighieri dal 1968 al 1979, è stato curato a Castelnuono dal 1968 al 1980. Missionario in Svizzera tra gli Emigrati per un anno (1980-81), è diventato nel 1981 parroco di Monte Cremasco. In seguito è stato nominato parroco Ombriano, dove ha svolto il suo apprezzato ministero dal 1991 al 2012, quando mons. Cantoni lo ha trasferito a Moscazzano.
Esperto in ecumenismo, è stato responsabile della relativa Commissione dal 1991 al 2012 e insegnante di Ecumenismo presso lo studio teologico dei seminari di Crema, Cremona, Lodi e Vigevano dal 1983. Dal 2012 era assistente spirituale della Commissione famiglia.
Lo affidiamo alle preghiere di tutti.
I funerali saranno giovedì mattina a Moscazzano alle ore 10.
Nella foto che riportiamo, il giorno dell'ingresso di don Bruno a Moscazzano.