QUINTANO – SPACCIO DI DROGA, UN ARRESTO

Spaccio di cocaina. Con questa accusa venerdì sera è stato arrestato a Quintano un 20enne marocchino domiciliato in paese. Al giovane i Carabinieri sono arrivati a chiusura di un'indagine partita da alcune confidenze di tossicodipendenti che indicavano lo straniero come loro pusher.
“Da settimane – spiega il capitano dell'Arma di Crema Giancarlo Carraro – i hanno avviato servizi a seguito di precise segnalazioni. Appostamenti che hanno permesso ai militari di entrare in azione venerdì sera allorquando veniva visto il giovane spacciatore uscire di casa e attendere l'arrivo di un soggetto a bordo di uno scooter a cui consegnava due involucri di cellophane in cambio di alcune banconote. I carabinieri segnalavano la consegna della droga e lo scooter ad un equipaggio dell'Aliquota Radiomobile posizionato poco distante che provvedeva a fermare il conducente a cui veniva trovato lo stupefacente, circa un grammo di cocaina (sequestrata)”.
Nel frattempo un altro acquirente bussava alla porta del 20enne e se ne andava poco dopo. Anche lui veniva controllato e trovato in possesso di mezzo grammo di cocaina (sequestrata). A quel punto i Cc rompevano gli indugi.
“Avuta certezza del duplice rinvenimento di droga – continua Carraio – i militari decidevano di entrare in casa del marocchino, che veniva trovato in possesso di una dose della medesima sostanza stupefacente, una bilancina di precisione nonché della somma di 4.500 euro che, essendo disoccupato, veniva sequestrata quale provento di attività illecita. M.A. veniva dichiarato in stato di arresto per spaccio di droga del tipo cocaina, mentre i due giovani tossicodipendenti, di Pandino e Crema, verranno segnalati quali assuntori a scopo non terapeutico, alla Prefettura di Crema”.