VAIANO CR -LITE IN FAMIGLIA, SEI DENUNCE

Lite in famiglia degenera e tre fratelli, con le rispettive mogli, si ritrovano denunciati per lesioni personali e rissa. È accaduto ieri pomeriggio a Vaiano Cremasco a chiusura di una vicenda che si trascinava da tempo.
Ieri però la situazione è degenerata dopo che, racconta il capitano Giancarlo dei Carabinieri Carraio: “due cognate, decise ad unire le forze, si presentano a casa della terza arrivando alle mani. La donna ferita, dapprima ricorre alle cure mediche, venendo giudicata guaribile in 10 giorni, e poi riferisce dell'aggressione al marito che decide di farsi giustizia, andando a casa delle due donne armato di un nunchaku (arma diffusa nei paesi asiatici ed utilizzata nel mondo per le arti marziali costituita da due bastoni legati da una catena) e le picchia al punto di costringerle alle cure mediche presso l'Ospedale di Crema per policontusioni al volto ed agli arti (rispettivamente 20 e 25 giorni di prognosi). Le due vittime, a questo punto, avvisano i rispettivi mariti (fratelli) e uno di questi, decide di andare a casa del terzo fratello che aveva picchiato la moglie provocandogli diversi danni agli infissi”.
Richiesto l'intervento dei Carabinieri, gli uomini dell'Arma sequestrano l'arma impropria, riportano la calma a fatica e terminati gli accertamenti deferiscono le sei persone.