INAUGURATO “IL PANE IN PIAZZA”

Inno d'apertura e taglio del nastro, oggi alle 17, per la manifestazione biennale benefica “Il pane in piazza”, organizzata dal Gruppo panificatori del Cremasco, in collaborazione con l'Ascom Crema e diversi sponsor, giunta all'undicesima edizione.
La tensostruttura, con le attrezzature e i macchinari necessari alla produzione e distribuzione di prodotti della panificazione, resterà installata in piazza Duomo fino a mercoledì 27 aprile prossimo, aperta tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.
All'inaugurazione ufficiale, oltre alle autorità civili, è intervenuto anche il vescovo Oscar per la benedizione. Non è mancato il saluto del presidente Ascom Antonio Zaninelli – che ha dato a tutti il benvenuto – e quello di Sergio Mussi, presidente della categoria Panificatori dell'Ascom stessa.
“Quale presidente Ascom – ha detto Zaninelli – è con orgoglio soddisfazione che mi pregio, unitamente a tutti voi, di riaprire il sipario di questa manifestazione. Nel cuore della città, accanto al magnifico duomo per una settimana si respira nuovamente profumo di pane, di solidarietà e di tradizione; in modo semplice ma vincente l'Ascom Crema vuole testimoniare il suo forte legame con l'arte bianca della panificazione, arte che unisce, insegna, aiuta e sostiene. Pane in Piazza significa genuinità, freschezza, allegria, divertimento e tanto, ma tanto buonumore.”
Mussi ha rivolto un pensiero ai due colleghi recentemente scomparsi, tra i primi promotori della manifestazione, Marcello Crotti e il Giuseppe Doldi. Ai ringraziamenti ci ha pensato Chiara Oneta, coordinatrice del progetto. Elogi sono giunti anche dal sindaco Stefania Bonaldi, dall'onorevole Franco Bordo.
Il direttore marketing dell'Associazione Popolare Crema per il Territorio-Banco Popolare di Crema, Piero Ferrari, ha portato i saluti dell'istituto di credito.
Quest'anno la manifestazione s'inserisce nelle iniziative di Crema Città Europea dello Sport, che sarà celebrata con sculture di pane raffiguranti attrezzi di discipline sportive. Il patrocinio è arrivato da Regione, Provincia, Comune e Pro Loco.
Visto il successo del passato, sarà riproposto il progetto Scuola-Lavoro con gli studenti dello “Sraffa”, che a turno, in 3 o 4, affiancheranno i panificatori nella produzione di pizzette, focacce e pane di ogni tipo, apprendendo i segreti di questa antica e affascinante attività artigianale. L'appuntamento ancora una volta ha duplice finalità: didattico-divulgativa, con i 'maestri panificatori' a disposizione di scolari e studenti delle scuole di città e circondario e benefica, devolvendo le offerte raccolte nelle sei giornate ad associazioni di volontariato sul territorio. Ha chiuso l'inaugurazione un buon aperitivo.