DIOCESI – VEGLIA PER LE VOCAZIONI

La Basilica di Santa Maria della Croce ha ospitato la veglia vocazionale, promossa dal Centro Diocesano Vocazioni diretto da don Angelo Pedrini. Il vescovo Oscar – affiancato dal parroco padre Armando Tovalin – ha presieduto il momento, distinto dal titolo “Grati perché amati”: se il Padre è “ricco di misericordia”, allo stesso modo noi dobbiamo essere “ricchi di grazie”.
Alla presenza di parecchi ragazzi, in vista del loro Giubileo a Roma, nei tre momenti della veglia s'è riflettuto in particolare sulla bellezza del “dire grazie” ammirando il Creato, ma anche sulla possibilità di ringraziare nella fatica e nella sofferenza. Un “grazie” che poi si rende presente nella testimonianza di vita.
Nel suo intervento, il vescovo Oscar ha insistito sull'importanza e sul valore della parola “grazie”. Ha poi conferito il Mandato in vista del Giubileo dei ragazzi che, nell'Anno Santo della Misericordia che stiamo vivendo, si svolgerà a Roma dal 22 al 25 aprile: saranno 156 i cremaschi che varcheranno la Porta Santa e, accanto ad altri momenti, incontreranno papa Francesco.
ARTICOLO COMPLETO SUL NUOVO TORRAZZO DI SABATO 16 APRILE