QUINTANO – SPACCONE AL BAR, DEFERITO

Al bar per fare lo spaccone con una scacciacani, finisce a casa con una denuncia a carico. Protagonista A.B., 54enne di Quintano deferito per minaccia aggravata e porto ingiustificato di oggetto atto ad offendere.
L'episodio si è verificato sabato sera, quando, verso le 22 veniva richiesto l'intervento dei Carabinieri da parte del gestore di un bar di Quintano. “L'uomo palesemente agitato – spiega il comandante dei militari della Compagnia di Crema Giancarlo Carraro – asseriva che poco prima un suo cliente abituale era entrato nel suo locale armato di pistola, minacciando i clienti presenti. Sul posto venivano fatte convergere più autoradio per verificare la veridicità della comunicazione. Il titolare del bar asseriva che il cliente già alterato dai fumi dell'alcool aveva era stato una prima volta allontanato dal locale poiché importunava gli altri clienti ed una volta uscito si era intrattenuto davanti all'ingresso con uno straniero con il quale era finito per litigare animatamente. Allontanato anche dall'esterno del locale, questi, non contento, era andato a casa per poi ritornare armato di una pistola che roteava in aria con fare minaccioso. Dopo essersi intrattenuto per qualche minuti, usciva dal locale e salito a bordo della sua autovettura si dileguava”.
Raccolte le varie testimonianze, i Carabinieri identificavano il soggetto e si portavano presso la sua abitazione “ove lo rintracciavano e messo alle strette ammetteva le sue colpe, consegnando una pistola “scacciacani” tipo revolver che veniva posta sotto sequestro”.