FRISBEE: VINCE VERONA

I DiscoVer Verona mantengono fede ai pronostici favorevoli, e si aggiudicano il primo torneo di Ultimate mai disputatosi a Crema. Non solo conquistando il primo posto nella classifica, ma aggiudicandosi anche il titolo dello Spirit of the Game, che premia la squadra più corretta e che meglio ha interpretato le regole.
Questo il verdetto di DiscoSerio, la manifestazione organizzata dai Crazy Bulls di Pianengo in occasione di Crema città europea dello Sport 2016 svoltasi domenica scorsa. Protagonista assoluto il frisbee, l'attrezzo sportivo che viene utilizzato per questa giovanissima disciplina, da poco entrata a far parte di quelle riconosciute dal CIO.
Dopo le accese sfide del mattino, che hanno determinato la classifica dei gironi, nel pomeriggio il campo della 'Pierina' è stato il teatro delle tre equilibratissime finali, due delle quali finite all'Universe Point (il golden gol dell'Ultimate).
Una di queste è stato il derby in famiglia tra le due formazioni dei BeeFree di Torino, che si sono contese la quinta e sesta piazza. Dopo un allungo che sembrava decisivo, i BeeFree2 si sono visti rimontare dai fratelli maggiori (da 7-4 a 7-7), salvo poi tirare un respiro di sollievo e aggiudicarsi la gara per 8-7.
Ancora più equilibrata la sfida per il terzo posto. Protagonisti i Double D Milano e i nostri Crazy Bulls, per l'occasione gemellati con gli Ufo Trento. Nelle fasi iniziali la partita è stata caratterizzata da mete durate più di 10 minuti, ma senza che nessuna delle due squadre mollasse il colpo. Un punto a punto che si è trascinato fino all'azione decisiva, che ha consegnato ai meneghini il gradino basso del podio (7-6).
Come anticipato, nella finalissima gli scaligeri DiscoVer hanno invece avuto la meglio sui Kiss My Disc di Cremona. La gara è stata in bilico fino all'half time, ma nella seconda parte del match i veronesi hanno concretizzato al meglio le azioni d'attacco e stretto le maglie in difesa, mettendo in crisi i più giovani avversari fino a spuntarla per 9-5.
Al di là della classifica, il premio per tutte le squadre e per i curiosi che si sono avventurati su un polveroso campo della periferia cremasca, è stata la bella giornata di sole e di sport trascorsa insieme.

“Non sarà stato come calcare i green del miglior campo da golf scozzese. Non sarà stato come avere il tifo del Maracanà. Non avrà avuto l'importanza della finale di un campionato mondiale qualsiasi. Ma per noi” commentano i Crazy Bulls di Pianengo, “mettere in piedi DiscoSerio e chiamare a Crema cinque importanti realtà dell'Ultimate frisbee italiano è stato bellissimo! E un investimento per il nostro futuro”.
“Ringraziamo l'organizzazione di Crema Città Europea dello Sport per averci dato questa possibilità”, aggiunge Francesco Galante, responsabile dell'iniziativa. “Grazie a tutti i partecipanti, e in particolare agli Ufo di Trento che si sono gemellati con noi dandoci una grossa mano per crescere in vista dei prossimi appuntamenti”. “Senz'altro ci rivedremo il 29 maggio, in occasione della Notte del Murselì a Pianengo” conclude Galante, “e continueremo con il corso serale gratuito per studenti e principianti. Nel frattempo ci presenteremo alle scuole, per proporre lezioni pratiche di questo sport che ha enormi potenzialità sia per quanto riguarda la motoria che dal punto di vista puramente educativo”.

– in allegato alcune foto del torneo