CREMA – ISSR: DISCUSSE LE TESI

Doppia sessione di esami, il 9 e 17 marzo, all'Istituto Superiore di Scienze Religiose delle diocesi di Crema, Cremona e Lodi, significativa realtà che fa capo alla Facoltà Teologica dell'Italia Settentrionale e che è impegnata – con qualificati corsi – in una triplice direzione: formare un laicato preparato per assumere compiti pastorali nelle tre diocesi, offrire agli insegnanti di Religione Cattolica una formazione accademica in un luogo più accessibile rispetto alla sede di Milano, impiegare le competenze di numerosi docenti già insegnanti nei rispettivi Seminari.
L'Issr ha sede a Crema, scelta per la posizione centrale rispetto alle tre diocesi, ed è diretta da monsignor Pier Luigi Ferrari. Dopo il consolidamento accademico, come ulteriore passo da compiere spicca “una più stretta sinergia tra l'Issr e gli organismi diocesani in vista di una qualificazione, oltre che degli insegnanti di Religione, anche di persone già inserite o da inserire nell'attività pastorale, aprendo loro, gradualmente, prospettive in questa direzione. In un futuro non molto remoto, tali laici potranno offrire alle diocesi l'apporto di una ministerialità competente. Sono piste da esplorare in dialogo con i responsabili della pastorale e dell'aggiornamento del clero, che devono essere sempre più coinvolti in una efficace sinergia. La collaborazione e la conoscenza tra docenti e studenti delle tre diocesi sta aprendo, inoltre, vie nuove a future collaborazioni interdiocesane. È una dimensione da sviluppare. Un obiettivo che l'Issr si propone è quello di studiare le migliori modalità per un dialogo efficace con tutte le altre infrastrutture culturali del territorio, offrendo l'apporto delle sue specifiche competenze”.

LAUREE MAGISTRALI (quinquennali)
. Alberto Pe (di Lodi) – “A quale immagine lo fareste simile (Is 40,18). Le immagini e la venerazione (visibilità) del 'divino' fra Antico e Nuovo Testamento”. Relatore: professor Pier Luigi Ferrari.
. Rodolfo Piccolo (di Lodi) – “Quale modello di uomo aveva in mente il Venerabile don Luigi Savarè per i suoi ragazzi dell'oratorio cittadino”. Relatore: professor Angelo Manfredi.
. Valentina Donelli (di Lodi) – “La cura alla fine della vita: riflessioni pastorali per l'accompagnamento spirituale dei morenti”. Relatore: professor Alberto Curiosi.

LAUREE TRIENNALI
. Patrizia Pandini (di Rivolta d'Adda) – “Il 'sapere' di Maria nel Vangelo dell'infanzia di Luca”. Relatore: professor Pier Luigi Ferrari.
. Giampietro Rossi (di Cremona) – “La figura di monsignor Giovanni Cazzani, vescovo di Cremona, alla luce dei quotidiani cremonesi nel crepuscolo del regime fascista”. Relatore: professor Paolo Fusar Imperatore.
. Marco Ermanno Grava (di Arzago d'Adda) – “Energie divine e apofatismo ne 'La triade in difesa dei santi esicasti' di Gregorio Palamas. Due indicazioni per la teologia cristiana”. Relatore: professor Paolo Arienti.
. Valeria Dani (di Comazzo) – “Giocare nella catechesi: esperienze con bambini di 6-7 anni. Riflessioni”. Relatore: professor Aglieri Michele.
. Alice Livraghi (di Tavazzano) – “In cordata con Cristo. La sequela di Gesù nel pensiero di papa Benedetto XVI”. Relatore: professor Guglielmo Cazzulani.
. Samanta Baroni (di Spino d'Adda) – “La croce di Gesù: compimento della volontà del Padre nel Vangelo di Giovanni”. Relatore: professor Stefano Chiapasco.
. Elvira Infante (di Dresano) – “Il ruolo della donna nella Chiesa antica”. Relatore: professor Angelo Manfredi.
. Laura Dellavia (di Lodi Vecchio) – “Cristianesimo, schiavitù e ruolo istituzionale dei vescovi”. Relatore: professor Angelo Manfredi.