WINTER SCHOOL MCL

Bellissima esperienza vissuta a Brescia , nell'Aula Magna dell'Università Cattolica della sede distaccata bresciana , sabato 27 febbraio da un gruppo di dirigenti del MCL del territorio presenti alla tavola rotonda finale della Winter School MCL, la scuola invernale di alta formazione, giunta alla seconda edizione, organizzata dal Movimento in collaborazione con il Centro di Ateneo per la Dottrina Sociale della Chiesa dell'Università e offerta a 50 giovani MCL provenienti da tutti i territori della nazione riuniti insieme per una 3 giorni di riflessione e studio.
Era presente all'evento anche una  delegazione del territorio guidata dal Presidente Michele Fusari che ha raggiunto a Brescia,  per la tavola rotonda finale,  3 giovani associate cremasche – Monica Vagni , Ilaria Vagni e Agostina Barbaglio – che hanno partecipato a tutta la durata della scuola insieme ai giovani degli altri territori. 
I qualificati relatori della tavola rotonda finale di sabato dal titolo “Che ne e' della partecipazione , idee ed esperienze ricostruttive” sono stati  il Presidente nazionale MCL Carlo Costalli , il delegato della Conferenza Episcopale Lombarda per la pastorale sociale e attuale Vescovo di Vigevano  Mons. Maurizio Gervasoni , il già Ministro dei beni culturali Lorenzo Ornaghi e il segretario confederale della Cisl Maurizio Petriccioli. Al termine dei lavori c'è stata la consegna degli attestati ai giovani corsisti partecipanti alla scuola e l'intitolazione della Winter School alla memoria del già Vice Presidente nazionale MCL Noè' Ghidoni , scomparso nei mesi scorsi. 
“E' stata una mattinata di riflessione molto interessante – ci racconta il Presidente MCL del territorio Michele Fusari – durante la quale si e' potuto analizzare profondamente il tema di quest'anno della Winter School – la partecipazione – da più punti di vista e da diverse traiettorie . La scuola invernale, affiancando quella estiva che si svolge ormai da un decennio nel mese di giugno nella sede storica milanese dell'Ateneo dei cattolici , conferma ancor di più l'attenzione di tutto il MCL verso il tema della formazione della propria classe dirigente , in particolare verso i giovani aderenti che mediante queste opportunità hanno la possibilità di arricchirsi di importanti esperienze”