SORESINA – VOLPONE, RINVIO AL 30 MARZO

Nell'ambito della stagione Sifasera il Teatro Sociale di Soresina avrebbe dovuto ospitare, sabato 5 marzo alle ore 21 lo spettacolo Volpone di Ben Jonson con Corrado Tedeschi e con Massimo Boncompagni, Jacopo Costantini, Mauro Eusti, Mimmo Padrone, Valentina Cardinali. Lo spettacolo è stato rinviato a mercoledì 30 marzo.

Il Volpone è certamente un classico moderno. Anche Ben Jonson, come Shakespeare, nella scrittura delle sue commedie impiega la struttura dell'intreccio plautino degli equivoci e dei vizi della società del tempo. Che sono quelli della società odierna come se il drammaturgo avesse una sfera di vetro o come se col passare del tempo nulla sia mai mutato.
La storia si svolge a Venezia dove Volpone resta vittima della sua avidità e della sua dabbenaggine. Peculiarità che lo portano a prendersi gioco dei futuri eredi, a restare irretito da una giovane che cerca di avere a tutti i costi. Con lui 'la pagano' anche gli eredi che con la menzogna e il compiacimento cerca di accattivarsi le simpatie del ricco veneziano e garantirsi la sua eredità.
Allestimento che merita e rilettura fresca per una storia che è classico e moderno. Corrado Tedeschi è un Volpone d'oggi al quale sa offrire verve e capacitò interpretative che sanno sposare drammaturgia di un tempo con la teatralità di oggi. Una commedia nella quale si ride e si riflette sui vizi e sulle virtù della società.
TRAMA
A Venezia Volpone, invia il suo servo Mosca dai suoi futuri eredi facendo loro credere di essere moribondo. Voltore, Corbaccio e Corvino, coprono Volpone di regali per la pronta guarigione incrementando a loro insaputa il patrimonio dell'uomo. Gli uomini ovviamente sono interessati solo alla possibile eredità di Volpone. Travestitosi da mercante assieme a Mosca e spacciandosi per venditore di unguenti, Volpone vede Celia, moglie di Corvino, affacciata in finestra attirata dai richiami del sedicente mercante: Volpone ne rimane subito colpito. Mosca, smessi i panni del mercante, convince Corvino a far vedere Celia a Volpone, dichiarando che la compagnia della donna sarebbe di sicuro giovamento al moribondo: la richiesta si fa ancor più disdicevole quando Mosca suggerisce a Corvino di far giacere la donna con Volpone, convincendolo del fatto che l'azione avrebbe fatto meritare a Corvino l'eterna gratitudine di Volpone e la ricca eredità. Nel frattempo Bonario viene a scoprire che Volpone erediterà i beni del vecchio padre Corbaccio. Il gesto del vecchio è dettato dal finto slancio di fedeltà ed onestà al nobile veneziano. Bonario sorprende Volpone nel tentativo di violentare Celia e salva la ragazza. Denuncia quanto successo al Senato veneziano. Infine Volpone viene arrestato e condannato alla confisca totale dei beni. Anche per gli altri personaggi, però, il tribunale decide una punizione: Mosca finirà in carcere all'ergastolo da scontare, Corbaccio sarà confinato in monastero, Voltor esiliato e Corvino messo alla gogna.
BIGLIETTERIA
Intero Ridotto
Platea/Palchi 18 16
Loggione 12
I biglietti dello spettacolo sono in prevendita presso:
Castelleone – Ufficio Turistico, via Roma 58 mercoledì e sabato 17.30-19
Soresina – Informagiovani c/o Biblioteca, via Matteotti 6 martedì, venerdì 15.30-18.30
Orzinuovi – Cartoleria Gardoni, p.zza V. Emanuele 75 – tutti i giorni 8-12.30 15-19.30
Crema – Libr. Buona Stampa, C. Giov S.Luigi via Bottesini – tutti i giorni orari negozio (sc 1 euro)
Bagnolo Cremasco – La calzorapid, Centro Comm.le La Girandola – tutti i giorni orari di negozio
PRENOTAZIONI BIGLIETTI 0374/350944 – 348/6566386 – biglietteria@teatrodelviale.it
La sera dello spettacolo biglietteria aperta dalle 19.30 preso il teatro ospitante l'evento.
INFO: 0374/350944 – 3486566386 – www.teatrodelviale.it – Facebook