CASERMA VVF- IL GOVERNO SBLOCCHI I FONDI

Il deputato del M5s Danilo Toninelli ha presentato ieri una interrogazione a risposta scritta al presidente del Consiglio dei ministri e ai ministri dell'Interno e dell'Economia-Finanze, per chiedere che siano sbloccati i fondi per la caserma dei Vigili del Fuoci a Crema.
“In base ad apposita convenzione sottoscritta tra il Comune di Crema e il ministero dell'Interno – fa osservare in premessa il parlamentare castelleonese – è stata prevista la realizzazione di una nuova caserma dei pompieri in via Macallè, nell'area posta tra il Comune di Crema e la frazione di San Michele del Comune di Ripalta Cremasca.”
“Detta convenzione prevede che il ministero dell'Interno sostenga il costo dell'intervento – rammenta, a scanso di equivoci – corrispondendo un canone per 15 anni di 79 mila euro ogni 12 mesi, con un riscatto finale di 15 mila euro, con l'amministrazione comunale, che fungerà da stazione appaltante.”
La nuova caserma, come riferito dalla stampa locale, sarebbe dovuta essere pronta entro la metà del 2016.
Toninelli chiede pertanto “quali siano i motivi per i quali non è stato autorizzato il pagamento del canone concordato in base alla convenzione e, conseguentemente, non siano stati avviati i lavori per la realizzazione della caserma in questione e quali iniziative intendano assumere al riguardo”.
“La politica – annota il parlamentare nel comunicato inviato oggi alla stampa, per informare dell'avvenuto inoltro dell'interrogazione – non è la raccolta dei consensi per occupare poltrone, ma un servizio per offrire soluzioni a problemi concreti.”
“Nel caso della nuova caserma dei vigili del fuoco di Crema sono dalla parte del sindaco Bonaldi, alla quale mi sono opposto per altre ragioni in molte occasioni. Quando le battaglie dei nostri avversari politici sono condivisibili – osserva – non abbiamo alcuna esitazione a sostenerle, nell'interesse dei cittadini.”