CREMA-PIAZZA GARIBALDI, CONTROLLI DEI CC

Carabinieri in campo nel fine settimana per prevenire le cosiddette 'stragi del sabato sera' e a farne le spese sono stati alcuni giovani trovati con hashish, coltelli o alla guida dopo aver bevuto. Risultato: sanzioni, sequestri e denunce.
I militari hanno allestito un'unità mobile in piazza Garibaldi nella serata di sabato per tenere sotto controllo piazza e zone limitrofe. I primi a cadere nella rete sono state due 16enni e un amico maggiorenne che ha comprato per loro alcolici in un locale di via Diaz. I tre sono stati sanzionati in rispetto all'ordinanza contro il consumo di alcolici firmata dal sindaco di Crema Stefania Bonaldi. “Grazie all'impiego della stazione mobile – spiega il capitano dei Cc di Crema Giancarlo Carraro – la redazione degli atti è stata fatta in loco senza così dover interrompere la presenza sul posto non concedendo libertà di movimento alcuno”.
Poco più tardi in piazzale delle Rimembranze i militari hanno identificato e perquisito cinque giovani, tre dei quali sono stati trovati in possesso di modiche quantità di hashish e marijuana e pertanto segnalati in qualità di assuntori alla Prefettura. Un quarto “è stato trovato in possesso di circa 20 gr. di hashish e quindi deferito in stato di libertà all'Autorità giudiziaria competente, per detenzione ai fini di spaccio”. Ad un quinto è stato invece sequestrato un coltello lungo 21 cm; il giovane è stato denunciato per porto abusivo di armi”.
“L'attività repressiva – conclude Carraro – è stata estesa anche alla circolazione stradale nelle vie di accesso alla citata piazza, deferendo tre giovani per guida sotto l'effetto di sostanze alcoliche, con contestuale ritiro delle patenti di guida e fermo amministrativo dei veicoli. Il servizio, quindi, ha avuto un esito molto positivo, soprattutto per il fatto che, rispetto ai precedenti fine settimana, alcun sinistro stradale con feriti si è verificato ne alcun giovane è stato ricoverato o curato per overdose da alcool e/o droga”.