GIOVANI AIC AL PARLAMENTO EUROPEO

Il 26 e 27 gennaio scorsi una delegazione del Gruppo Giovani dell'Associazione Industriali Cremonesi, guidata dal presidente Stefano Allegri, si è recata a Bruxelles per partecipare a un consiglio centrale dei Giovani imprenditori di Confindustria, eccezionalmente convocato presso il Parlamento Europeo. Di fatti è stata la prima volta che un organo direttivo di Confindustria fosse organizzato all'estero, in particolare presso la sede dell'Unione Europea.
L'agenda di questa due giorni era fitta di impegni, sia istituzionali sia riservati, che il Gruppo ha voluto fortemente organizzare. In particolare nella giornata del 26 gennaio il Gruppo ha potuto visitare la sede della delegazione di Confindustria presso l'UE, conoscere il direttore e i funzionari e capire l'intensa attività che quotidianamente gli uffici fanno a favore delle PMI associate al Sistema.
Il Gruppo ha poi incontrato privatamente presso il Parlamento Europeo l'eurodeputato Massimiliano Salini, attualmente membro della commissione “Trasporti e Turismo” e membro sostituto della commissione “Industria, Ricerca ed Energia” presso l'Unione. È stata un'occasione unica per molti di entrare al Parlamento Europeo per visitarlo e capire, grazie all'intervento del nostro rappresentante, cosa viene fatto dalla politica europea per il nostro Paese e per il nostro territorio.
La giornata si è conclusa con il primo degli appuntamenti istituzionali riservati per tutti i Giovani Imprenditori di Confindustria (un centinaio circa i partecipanti) con una cena conviviale ospiti dell'ambasciatore d'Italia presso il Regno del Belgio Vincenzo Grassi e del presidente nazionale dei Giovani Marco Gay.
La mattina del 27 gennaio si è tenuto il Consiglio centrale GI, presso il Parlamento europeo, dove nel corso della seduta vi sono stati gli interventi di alcuni europarlamentari – Lara Comi, Alessia Mosca e Marco Zanni – sui principali temi all'attenzione del Parlamento europeo e sull'attualità a cui è seguito un dibattito.
Nel pomeriggio si è potuto assistere a un'audizione del EPP Group dal titolo: Strategia del Mercato Unico come motore di crescita nella quale sono intervenuti l'europarlamentare Lara Comi e il presidente nazionale dei Giovani Imprenditori Marco Gay.
“Andare a Bruxelles era uno degli obiettivi che il Gruppo voleva compiere entro la fine del mandato – ha dichiarato molto soddisfatto il presidente del Gruppo giovani industriali cremonesi, Stefano Allegrie – ci siamo riusciti nonostante la situazione particolare in cui si trova la capitale belga sotto il profilo della sicurezza a causa degli attentati dello scorso novembre. È stata un'esperienza unica e indispensabile che tutti gli imprenditori devono fare. Se consideriamo il fatto che la quasi totalità dei regolamenti normativi che recepiscono i vari paesi membri deriva da direttive europee è fondamentale per un'impresa, che opera in un mercato globale, affacciarsi a questo mondo dove le Commissioni hanno il potere di influenzare e decidere le sfumature di nuove normative con importanti ricadute sui mercati internazionali.”
“Dobbiamo renderci conto – ha aggiunto – che è fondamentale presidiare con largo anticipo le proposte dei prossimi anni, per promuovere una strategia a favore del nostro Paese che tenga conto dei punti di forza del nostro tessuto imprenditoriale fatto soprattutto di PMI. Al fine di far pervenire a chi ci rappresenta in tale sede, in modo chiaro e preciso, i bisogni delle nostre imprese è necessaria una forte e fattiva collaborazione a tutti i livelli. Le politiche economiche dei vari Paesi sono e saranno sempre più influenzate dalle decisioni dell'UE, ed è per questo che sarebbe un'esperienza da ripetere in modo sistematico una volta l'anno. In conclusione è stata una due giorni importante per tutto il Gruppo Giovani che ha ne consolidato l'affiatamento di squadra e che anche in questa occasione si è potuto confrontare non solo con le opportunità offerte da Bruxelles ma anche con le altre territoriali presenti.”