CREMA – OSPEDALE: PRELIEVI, SCIOPERO

Si è svolto stamane lo sciopero delle lavoratrici della “Cooperativa Solaris” che prestano servizio presso il Cup e il Centro Prelievi dell'Ospedale Maggiore di Crema. Al quarto mese senza stipendio, nonostante le rassicurazioni ricevute, le lavoratrici hanno ritenuto la misura colma. Si spera in sviluppi positivi in questi giorni.
Dal canto suo, l'Azienda Socio Sanitaria Territoriale ha provveduto la scorsa settimana a versare quanto di competenza alla Cooperativa, una volta che quest'ultima ha regolarizzato la propria posizione con l'Inps. I legali della stessa Asst di Crema stanno valutando possibili azioni, a fronte del danno ricevuto e dei disagi subiti dai cittadini che si recano al Cup e ai Prelievi.
Questo il comunicato diffuso dal Sindacato di Base.
“Le lavoratrici della 'Cooperativa Sociale Solaris', che prestano servizio presso il Cup di Crema e Rivolta d'Adda dell'ex Azienda Ospedaliera di Crema (ora ASST Crema), e presso il Punto Prelievi, alla data del 22 gennaio non hanno percepito gli arretrati degli stipendi dei mesi di ottobre – novembre – dicembre 2015 e la quota di tredicesima.
Nell'incontro in Prefettura del 29 dicembre, i rappresentanti sindacali dell'Unione Sindacale di Base avevano indicato come termine ultimo per il pagamento degli arretrati il 15 gennaio. Tale termine è ormai superato di una settimana.
Le lavoratrici, che con il mese di gennaio, sono ormai al quarto mese senza stipendio, hanno assicurato finora il loro impegno lavorativo per senso di responsabilità verso i cittadini. Ora basta, la misura è colma, le lavoratrici non possono proseguire a lavorare senza percepire lo stipendio”.
Da qui lo sciopero di questa mattina davanti all'ingresso del Cup e Centro Prelievi.