CONTROLLI NEL “QUADRILATERO DEI PUB”

Un sabato sera movimentato dall'alcool, in città, che ha impegnato le volanti in diversi interventi causati da abusi etilici.
Le volanti, potenziate proprio per far fronte alle esuberanze dei ragazzi nel fine settimana, sono infatti intervenute a più riprese.
In un primo episodio la Polizia di Stato è stata chiamata per un furto di cellulare avvenuto davanti a una discoteca cittadina. Un ragazzo aveva estratto il proprio telefono per inviare un messaggio quando, con mossa fulminea, un altro giovane gliel'ha sfilato dalle mani e si è dato alla fuga.
Gli uomini della Polizia di Stato, vedendo un gruppo di ragazzi allontanarsi con fare furtivo, li ha controllati. Nessuna traccia del telefono, ma uno di essi, trovato in possesso di una dose modesta di marijuana, è stato segnalato alla Prefettura di Cremona quale assuntore di stupefacenti.
In un secondo intervento le volanti sono intervenute, sempre nella medesima zona, perché erano state segnalate due persone che si stavano picchiando. Al loro arrivo era presente solo un giovane, che presentava oltre a evidenti segni di abuso etilico, una piccola ferita sul sopracciglio. Il ragazzo, che non è stato in grado di riferire cosa fosse successo, è stato affidato alle cure dei sanitari.
Infine un terzo intervento per tre minorenni ubriachi, che hanno dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso, ai quali è stata elevata la contravvenzione prevista dall'ordinanza del sindaco di Crema, notificata ai genitori, chiamati sul posto a riprendere i propri figli di età compresa fra i 16 e i 17 anni.