EX TRIBUNALE BANDO “ESPLORATIVO”

Attraverso bando “esplorativo” l'amministrazione intende verificare l'interesse di operatori economici e non, pubblici o privati, all'acquisto o alla locazione in toto o in parte dell'ex tribunale.
“L'obiettivo è puntare, entro l'anno – spiega il sindaco Stefania bonaldi – a un riutilizzo dell'immobile, non essendovi alcuna intenzione di abbandonare l'area e lo stabile al degrado.”
Tutto era partito dallo smantellamento del Tribunale di Crema, sancito dalla contestata ma inesorabile riforma della geografia giudiziaria dell'ex ministro Severino. Accantonate le iniziali ipotesi di riutilizzo in ambito sicurezza – come sede di Polizia di Stato e Vigili del Fuoco – risultate impraticabili per dimensioni e costi d'esercizio, la Giunta aveva avviato una interlocuzione con la società Fresenius, interessata all'immobile che avrebbe potuto ospitare, per la posizione strategica vicina all'Ospedale Maggiore cittadino, un centro dialisi coordinato dallo stesso presidio, oltre agli uffici amministrativi della multinazionale.
Arrivati nella trattativa al confronto con l'assessorato regionale alla Sanità, le tre richieste formali del Comune non hanno avuto risposta.
La giunta ha dunque ora optato per l'indagine esplorativa.
“È necessario affrontare e risolvere il tema del futuro dell'immobile, che se resta com'è è condannato al deperimento”, puntualizza il Sindaco. “Il nostro intento è quello di concludere a breve questo percorso finalizzato a dare nuova vita a questo stabile – ribadisce – nell'interesse del Comune e della città. Non nascondo peraltro che informalmente alcune manifestazioni di interesse ci sono già pervenute. Ora il bando intende acquisirle con trasparenza e ufficialità.”